Perché ristrutturare casa

Perché ristrutturare la casa è vantaggioso?

1. Spesa d’acquisto iniziale inferiore

Molte volte il prezzo d’acquisto di una casa da ristrutturare risulta inferiore ad una casa della stessa tipologia nuova. Si può disporre di una maggiore scelta in termini di posizione, quartiere o tipologia di servizi nelle vicinanze alla nuova abitazione.

2. Aumentare il valore dell’immobile

Ristrutturare la casa è vantaggioso perché significa migliorare la qualità della propria vita investendo sulla salubrità degli ambienti e creando degli spazi conformi alle proprie necessità.
L’insieme di tutti gli interventi di ristrutturazione finalizzati a far ottenere il massimo beneficio per chi la abita, permettono di aumentare la qualità e il valore dell’immobile.

3. Ridurre i costi di ristrutturazione con la detrazione fiscale del 50%

Fino al 31 dicembre 2017 per i lavori di ristrutturazione è prevista una detrazione IRPEF del 50%.
In pratica ristrutturare nel 2017 conviene: lo Stato ti restituisce metà del tuo investimento e tu puoi creare la tua casa personalizzata recuperando il 50% dei costi.
E’ stata inoltre introdotta, per il periodo compreso tra il 1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2021, una detrazione d’imposta del 50% per le spese sostenute per l’adozione di misure antisismiche su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1,2 e 3).

4. Risparmiare il 65% sugli interventi di riqualificazione energetica

Un tempo le case erano così poco isolate che gli ambienti erano troppo caldi d’estate e gelidi d’inverno.
Con le attuali tecniche costruttive è possibile migliorare le prestazioni energetiche di una casa, rendendola un ambiente vivibile nel massimo comfort.
Gli interventi per migliorare le prestazioni energetiche della casa, permettono di risparmiare sia sulle spese di riscaldamento invernale sia su quelle di raffrescamento estivo e godono della detrazione fiscale del 65%.

5. Ottenere l’aliquota IVA agevolata del 10%

Per i lavori di ristrutturazione edilizia e manutenzione realizzati sugli immobili a prevalente destinazione privata è prevista l’aliquota IVA agevolata del 10%.
In caso di manutenzione straordinaria (es. piccole riparazioni eseguite all’interno del fabbricato e rifacimento degli impianti tecnologici) su immobili residenziali, l’IVA agevolata al 10% si applica alle prestazioni di servizi intese come prestazioni di lavoro e forniture.

6. Scegliere in base al proprio budget la qualità degli interventi di ristrutturazione

Ciò che distingue la ristrutturazione edilizia dalla nuova costruzione di una casa, è la possibilità di definire la qualità dell’intervento. Partendo da un rilievo e un’analisi dei dati che descrivono in maniera oggettiva lo stato di efficienza della casa da ristrutturare, è possibile individuare gli interventi edilizi mirati per renderla più confortevole e bella.
In base al tuo budget e agli incentivi fiscali, puoi dilazionare nel tempo i costi degli interventi necessari a concludere la ristrutturazione.

7. Promuovere la creatività

La casa può essere immaginata come un organismo che è stato generato con il progetto e partorito con la costruzione: un edificio che contiene tutti gli elementi e le caratteristiche corporee.

Ristrutturare la casa è comprendere che ogni sua parte svolge una funzione, è capire il valore agli spazi di cui si compone ed attribuirvi nuovi significati.
Immagina se il primo piano di un’abitazione, che di solito ospita la zona notte, fosse dedicato alla zona giorno, un oasi di relax staccato da terra dove liberarsi dallo stress quotidiano e vivere al meglio raggiungendo un più alto livello di privacy.

 

 

Gestione commesse

 

 

Grazie all’esperienza accumulata nel corso di anni attraverso collaborazioni con aziende produttrici e general contractor siamo in grado di pianificare e controllare tutte le fasi della realizzazione del progetto commissionato.

Il nostro compito è quello di gestire la commessa del lavoro assegnato nello specifico:

 

  • controllare, monitorare costantemente e supervisionare i cantieri con attenzione particolare alla qualità delle opere, al rispetto dei budget, dei tempi e al rispetto degli oneri relativi alla sicurezza

 

  • Controllare e coordinare operativamente le squadre di lavoro, dei terzisti, e dei responsabili di cantiere esterni

 

  • predisporre cronoprogramma lavori, di concerto con le indicazioni del responsabile di commessa predisporre e gestire cartellonistica di cantiere e avvisi di interruzioni.

 

  • gestire la parte documentale relativamente alla sicurezza cantieri collaudare gli impianti

 

 

  • gestire il contatto diretto con: terzisti, operativi, gestore cantiere esterna, la direzione lavori per la gestione OPERATIVA dei cantieri

 

  • gestire in termini imprenditoriali lo sviluppo della straordinaria manutenzione.

Interior Design

 

 

Cos’è un interior designer?

Un interior designer è una figura creativa che si occupa della progettazione e dello sviluppo di spazi interni. Il suo lavoro nasce dal desiderio di creare un certo tipo di experience per le persone che percepiranno lo spazio da lui progettato. Un bravo interior design anticipa i bisogni delle persone e riesce, tramite gli spazi che crea, ad emozionare. Un designer di interni ascolta i bisogni e i desideri dei suoi clienti e poi li interpreta a modo suo per sviluppare case, ma non solo: ristoranti, negozi, uffici, hotel, infrastrutture pubbliche sono altri esempi di spazi di cui si occupa un interior designer.

Cosa Fa?

Lavora sulla progettazione di una casa intera e, come nel nostro caso, grazie a figure interne allo studio,come geometri e ingegneri ,può occuparsi di lavori strutturali. Spesso viene confuso l’arredatore con l’interior designer: la differenza tra i due è che il primo si occupa solo dell’aspetto estetico di uno spazio interno, per esempio la scelta dell’oggettistica, dei colori dei muri o i quadri, il designer di interni invece, deve essere capace di sviluppare e applicare soluzioni creative e avere la conoscenza tecnica per le varie opzioni e spazi che disegna.

Un’altra capacità importante che ha l’interior designer è di saper sfruttare al meglio gli spazi. Durante la progettazione di una casa, un interior designer prende decisioni progettuali il cui scopo è di usare al meglio la metratura di uno spazio e quindi di offrire al cliente la soluzione ideale, soprattutto in spazi piccoli.

BC Studio è orgoglioso di collaborare e sostenere imprese e artigiani locali.

Contattaci senza impegno attraverso il form Contact us sul sito

Seguiteci sulla nostra pagina facebook

https://www.facebook.com/bcstudiofirenze/

per restare aggiornati su tutti i ns progetti  e sviluppi

 

 

Gallerie fotografiche

Photogalleries